Cultura, Profumi e Sapori al Gratosoglio

“Piazza Senza Nome” Torri di Gratosoglio, Milano 2018

Il Gratosoglio, quartiere porta d’ingresso della città a sud di Milano, diventa un museo a cielo aperto con la proiezione, sulle quattro torri bianche della “Piazza Senza Nome”, di alcune opere di Frida Kahlo in mostra al Museo Mudec. Alle immagini dei dipinti si alternano svariati disegni di luce che colorano lo spazio e un sottofondo musicale di suggestivi brani messicani. L’evento è all’interno del progetto di Confcommercio Milano per “Milano Food City” settimana dedicata al food in programma dal 7 al 13 maggio. Nell’ambito di questa iniziativa il quartiere, per quattro giorni, torna a rivivere all’insegna della convivialità tra cultura, profumi e sapori.

L’intervento artistico accompagnato dalle “note profumate” di Accademia del Profumo con Atelier Fragranze Milano è stato realizzato in collaborazione con lo Studio Comunicazione e & Immagine di Mariella Di Rao e Roadie Music Service.

L’evento è stato promosso da Confcommercio Milano e Comune di Milano, realizzata con la collaborazione di Mudec e 24Ore Cultura e il sostegno di Urban Up – Unipol.

Foto di Piero Gatti

Video di Crooner Films


Natale d’incanto… a Milano

Piazza del Duomo, Milano 2017

In occasione delle festività natalizie è stata proposta un’installazione scenografica luminosa in cui un suggestivo effetto di neve si sviluppa come un fondale sull’intero prospetto dei Palazzi Comunali che delimitano Piazza del Duomo. Su questo fondale si sovrappongono, come murrine, proiezioni di immagini con soggetti natalizi tratti da cartoline storiche conservate nella Civica Raccolta delle Stampe Achille Bertarelli.

L’evento prodotto dal Comune di Milano in collaborazione con Confcommercio di Milano, Lodi e Brianza, è stato realizzato con lo Studio Comunicazione & Immagine di Mariella Di Rao e il contributo tecnico di Road Music Service e Goboservice.

Foto di Piero Gatti

Video di Mario Zanetta


Lumina Minervae

Giardino della Minerva, Salerno 2017

Nel meraviglioso Orto Botanico, collocato nel cuore storico di Salerno che domina la Costiera Amalfitana, è stata realizzata un’installazione scenografica di luci, immagini e suoni per raccontare la storia di questo luogo simbolo della Scuola Medica Salernitana. Un evento che ha coinvolto lo spettatore in una dimensione multimediale di sogno e d’incanto con l’intento di teatralizzare lo spazio ricreando lo stesso pathos di una performance.

Il progetto prodotto da IREN è stato presentato nell’ambito della manifestazione “Luci d’Artista” di Salerno, realizzato in collaborazione con lo Studio Comunicazione & Immagine di Mariella Di Rao.

Foto di Gianpaolo Marziano


Luce sull’Arco di Palmira

Piazza San Graziano, Arona 2017

Nel centro storico della città è stata creata una suggestiva illuminazione scenografica attorno all’Arco di Palmira ricostruito, dopo la distruzione nel 2015, da una ditta di Carrara su documenti forniti dall’Institute for Digital Archaeology di Oxford. L’Arco, dopo essere stato esposto in prestigiosi siti di Londra, New York, Dubai e a Firenze nell’ambito del G7 Cultura 2017, ha trovato nella piazza di Arona una collocazione privilegiata dove le luci sagomate e le proiezioni sulle facciate dei palazzi, ispirate al famoso sito archeologico che l’ospitava, coinvolgono il pubblico in una atmosfera spettacolare.

Evento promosso dal Comune di Arona

Foto di Piero Gatti

Video di Massimo Cellerino


Trame di luce tra suoni e visioni

Piazza della Scala, Milano 2016

In un luogo simbolo della città è realizzata un’installazione luminosa che nel periodo delle festività natalizie vuole donare alla collettività momenti di gioiosa aggregazione. L’installazione, che coinvolge il monumento dedicato a Leonardo e i prospetti architettonici dei palazzi che delimitano il perimetro della piazza, si articola in molteplici proiezioni di ‘trame di luce’ che creano suggestivi fondali luminosi ispirati al Natale.

L’evento promosso dal Comune di Milano in collaborazione con la Confcommercio di Milano, Lodi e Brianza è stato curato da MKTG con il contributo di TRUSSARDI e realizzato in collaborazione con Mariella Di Rao.

Foto di Piero Gatti

Video di Massimo Cellerino


Light in the stone

Rocca Albornoz, Spoleto 2016

L’intervento luminoso, che si staglia sulle torri e alcune pareti esterne dello storico edificio, ha un forte valore simbolico, “Tre squarci di luce tracciano sull’antica pietra della Rocca i segni di un presente che ci emoziona, ma una lucida coscienza ci spinge a ‘fare’ per rimarginare lo squarcio subito”. Questo è il primo step del progetto Ligthquake che prevede, in una seconda fase, la mostra Collettiva di artisti della luce 2017 dedicata alla raccolta fondi in favore della ricostruzione e del restauro di alcune opere d’arte danneggiate dai recenti eventi sismici che hanno colpito il centro Italia. Il progetto è ideato da Rosaria Mencarelli e curato, per la parte artistica, da Gisella Gellini e Claudia Bottini.

L’evento è realizzato in collaborazione con: MiBACT, Comune di Spoleto, Politecnico di Milano – Scuola del Design, Museo Nazionale del Ducato di Spoleto e Associazione Rocca Albornoziana, con il patrocinio di Assemblea Legislativa – Regione Umbria.

Foto di Municipalità di Spoleto

Video di RAI – TGR Umbria e Umbria TV


Bergamo Alta by Light

Centro storico di Bergamo Alta, 2016

Nell’ambito della manifestazione “I Maestri del paesaggio – International Meeting of the Landscape and Garden”, si propone un progetto che prevede installazioni e interventi di illuminazione scenografica in alcune aree del centro storico di Bergamo alta. Attraverso la forza evocativa delle videoproiezioni, della luce e della musica gli spettatori sono immersi in un avvolgente panorama di verde selvaggio e natura primordiale che è il tema della manifestazione scelto dall’Associazione per questa edizione.

L’evento è stato organizzato dall’Associazione Arketipos, dal Comune di Bergamo e dall’azienda bergamasca Clay Paky. Realizzato in collaborazione con lo Studio Comunicazione & Immagine di Mariella Di Rao.

Foto di Piero Gatti

Video di Massimo Cellerino


Luci e Musica alla Torre Velasca

Torre Velasca, Milano 2015

ll progetto, presentato in occasione delle festività natalizie, è stato commissionato dal Gruppo Unipol, proprietario dello storico edificio milanese, che intende valorizzare la Torre facendola ritornare luogo centrale della cultura milanese.
Il progetto si sviluppa sia all’esterno della Torre, che al suo interno e prevede due sezioni: un’installazione luminosa- che interessa il fronte centrale della Torre e la piazza antistante – e un’installazione multimediale all’interno dello spazio espositivo – Lo Spazio Velasca – con la realizzazione di una scenografia affascinante ed evocativa che riproduce su grandi schermi a vela immagini in dissolvenza sulla storia della Torre.
La manifestazione, fruibile fino al mese di aprile del 2016, comprende una serie di iniziative culturali tra cui tre concerti curati da Carlo Galante con i solisti dell’orchestra del Teatro alla Scala.

L’iniziativa, per il suo alto valore culturale, ha ricevuto il patrocinio del Comune di Milano, il supporto di diverse associazioni di categoria – fra cui Confcommercio Milano – oltre che di aziende partner.

Realizzato in collaborazione con lo Studio Comunicazione & Immagine di Mariella Di Rao

Foto di Piero Gatti

Video di Diego Asnaghi


Il Castello di carta e la Belle Epoque

Castello Sforzesco, Milano 2015

Un viaggio che, dalla Milano di oggi e dell’Expo 2015, porta lo spettatore alla Milano della Bella Epoque e dell’Esposizione Universale del 1906; grazie alle immagini tratte dalla ricchissima Raccolta delle Stampe “Achille Bertarelli”, tutte le facciate del Cortile della Rocchetta saranno animate da un” Castello di Carta”, un sapiente gioco di proiezioni che raffigurano la società milanese dei primi del secolo scorso e che raccontano la grande Esposizione Universale di Milano del 1906.
Lo spettacolo già presentato lo scorso anno in occasione dell’apertura dell’Expo Gate, viene ora riproposto in una versione più aggiornata che si arricchisce di nuove immagini, a testimonianza dello straordinario lavoro che Milano nel frattempo è riuscita a compiere con l’Expo 2015.

L’evento è stato promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, dalla Civica Raccolta delle Stampe “Achille Bertarelli e dalla Confcommercio di Milano, Lodi, Monza e Brianza. Realizzato in collaborazione con lo Studio Comunicazione & Immagine di Mariella Di Rao.

Foto di Piero Gatti

Video di Massimo Cellerino


Arezzo in luce – annuale di light art

Centro storico di Arezzo 2014

L’intervento artistico è concepito come un percorso luminoso “temporaneo”, dove le installazioni coinvolgono il visitatore tramite uno sguardo attivo, consapevole – per osservare e vivere i segni luminosi colorati che ricordano la festività. Il progetto proposto per le installazioni luminose, che si articolano in vari luoghi del centro storico, s’impernia su un concetto essenziale: ridare agli spazi urbani la suggestione scenografica.

Promosso dal Comune di Arezzo, Ufficio Cultura
Art Director Fabio Migliorati, Curatela Gisella Gellini

Foto di Municipalità di Arezzo


E lucevan le stelle

Centro storico di Rovereto 2014

Nell’articolata trama delle vie del centro storico di Rovereto si articola un suggestivo percorso luminoso che dà una nuova connotazione artistica alle atmosfere natalizie. Il tracciato urbano interessato è posto tra due poli museali, da una parte il Mart dall’altra il Museo della Guerra, passando per la Casa D’arte Futurista Depero. In questo importante percorso si interviene con segni di luce che, oltre a creare un clima di gioiosa festività natalizia, tracciano un singolare itinerario artistico con riferimenti al tema della pace attraverso l’immagine, la parola e il colore.

L’iniziativa è inserita nell’ambito della manifestazione Natale dei Popoli curata dal Consorzio Rovereto In Centro per il Comune di Rovereto.

Realizzazione in collaborazione con Riccardo Ricci

Foto di Piero Gatti


Il Castello di carta e la Belle Epoque

Castello Sforzesco, Milano 2014

Il Cortile della Rocchetta, all’interno del Castello Sforzesco, diventa il palcoscenico di un viaggio magico di luci, immagini e musica che dalla Milano di oggi ci riporta indietro nel tempo fino al 1906, anno in cui si è svolto a Milano il primo Expo e al periodo della Bella Epoque. Tutte le facciate sono animate da immagini tratte dalla Raccolta delle Stampe “Achille Bertarelli” che, custodite nel prezioso scrigno del Castello, ci raccontano il quadro della vita e della cultura milanese di quel periodo. L’intervento scenografico prevede anche proiezioni di raggi luminosi che tracciano, sulla facciata principale del Castello e nei cortili interni, svariati disegni di luci colorate.

L’evento è stato promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, dalla Civica Raccolta delle stampe “Achille Bertarelli”e dalla Confcommercio di Milano Lodi, Monza e Brianza. Realizzato in collaborazione con lo Studio Comunicazione & Immagine di Mariella Di Rao.

Foto di Piero Gatti

Video di Massimo Cellerino


Frammenti di luce… Polvere di stelle

Piazza della Scala, Milano 2013

La piazza più importante della città diventa il palcoscenico di un viaggio magico di luci e musica. Un’installazione che, per tutto il periodo natalizio, valorizza gli spazi architettonici del “salotto di Milano” dove la luce, nelle svariate declinazioni, è l’elemento fondante che con la musica dà vita a suggestive atmosfere.

Il progetto, promosso dal Comune di Milano e dalla Confcommercio di Milano Lodi, Monza e Brianza, è stato realizzato in collaborazione con lo Studio Comunicazione & Immagine di Mariella Di Rao.

Foto di Piero Gatti

Video di Massimo Cellerino


Segni di luce

Cave di granito Baveno

Baveno Festival Umberto Giordano 2013

L’idea di disegnare e colorare lo spazio delle Cave con potenti segni di luce, che ne esaltano la morfologia, punta alla valorizzazione di questo luogo, simbolo del lavoro e dell’identità territoriale. Trasformare queste pietre, con potenti proiettori architetturali, in viva sorgente di luce visibile da molte località del lago, ha generato un forte impatto emotivo, trasmettendo allo spettatore un messaggio di positività.

Promosso dal Comune di Baveno

Foto di Piero Gatti

Video di Massimo Cellerino


Il lago dipinto

Villa Olmo fronte lago, Como

Festival Como Città della Musica 2013

Sullo specchio d’acqua del Lago di Como, in prossimità di Villa Olmo, viene riproposta la performance realizzata l’anno precedente nell’ambito del Baveno Festival Umberto Giordano.

In collaborazione con Associazione Canottieri Lario G.Sinigallia 1891, Como

Foto di Comofestival


Riflessi d’incanto

Sagrato della Chiesa dei SS. Gervaso e Protaso di Baveno

Baveno Festival Umberto Giordano 2012

Il raffinato disegno di luci, nell’intero perimetro del Sagrato della Chiesa, crea lo spazio scenico dove suggestive immagini del lago raffiguranti albe e tramonti, scorci di paesaggi e variopinte distese di fiori, animano il fronte dell’edificio sacro. Il racconto visivo punteggiato da intensi brani musicali trasforma l’intero spazio in un luogo emozionale che avvolge lo spettatore.

Promosso dal Comune di Baveno

Foto di Piero Gatti


Riflessi d’incanto

Lungolago di Baveno

Baveno Festival Umberto Giordano 2012

Le particolari atmosfere del lago, i magici riflessi delle albe e dei tramonti, i variopinti giardini delle splendide dimore del territorio, riprodotte fotograficamente, si rifrangono sulle bianche superfici delle sfere gonfiabili poste sull’acqua: attorno ad esse i giovani canottieri, con le loro agili imbarcazioni, disegnano’ insolite suggestioni pittoriche.

In collaborazione con l’Associazione Sportiva Dilettantistica Canottieri Intra

Promosso dal Comune di Baveno

Foto di Piero Gatti

Video di Massimo Cellerino


Rocca Borromea

Arona 2012

In occasione della IV Settimana Nazionale della Cultura, promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il parco e le vestigia della grande fortezza Borromea vengono riaperte al pubblico con una suggestiva installazione luminosa.

Promossa dal Comune di Arona

Foto di Silvano Visentin


Le vele dipinte

Lungolago di Baveno

Baveno Festival Umberto Giordano 2011

Lo specchio del Lago accoglie un’originale performance in cui le bianche vele catturano colori, figure, immagini. In esse si rifrangono i riflessi dei minerali estratti dalle cave e destinati a produrre ornamenti per splendidi edifici. Ai suggestivi riverberi cromatici s’intrecciano vibranti brani musicali.

Realizzato in collaborazione con il Circolo Velico di Verbania

Promosso dal Comune di Baveno

Foto di Piero Gatti

Video di Massimo Cellerino


Domus Picta – L’incanto della visione

Chiesa di San Graziano, Arona 2010

Nella Piazza di San Graziano, in occasione del Santo Natale, viene realizzata una suggestiva installazione multimediale, realizzata sulla facciata della Chiesa che consiste in un gioco di luci e proiezioni di immagini pittoriche.
Tra le immagini selezionate figurano alcune opere pittoriche conservate nelle chiese della città: la Natività del Signore di Gaudenzio Ferrari, l’adorazione dei pastori del Morazzone e la Madonna in trono del Bergognone; in questo modo si valorizza il patrimonio del territorio rendendolo più visibile allo spettatore.

Promossa dal Comune di Arona

Foto di Piero Gatti e Sabrina Bignardi


Le vele dipinte

Arena, Lungolago di Baveno

Baveno Festival Umberto Giordano 2010

Le imbarcazioni a vela sono le protagoniste di questa performance che con il loro incedere elegante disegnano lievi danze sullo specchio d’acqua del lago. Le bianche superfici delle vele catturano immagini pittoriche raffiguranti i mitici personaggi dell’acqua, al ritmo di una suggestiva colonna sonora.

In collaborazione con il Circolo Velico di Verbania

Promosso dal Comune di Baveno

Foto di Piero Gatti


I magici colori dell’acqua

Sagrato della Chiesa dei SS. Gervaso e Protaso, Baveno

Baveno Festival Umberto Giordano 2010

I fronti architettonici del Sagrato vengono ridisegnati da una grafica raffinata e animati da particolari elaborazioni pittoriche sul tema dell’acqua e dell’universo ad esso pertinente. Questo magico caleidoscopio è punteggiato da originali brani musicali che creano un’atmosfera avvolgente.

Promosso dal Comune di Baveno

Foto di Piero Gatti


Acquarium

Nuovo Museo del granito, Baveno

Baveno Festival Umberto Giordano 2010

Nello spazio destinato ad accogliere il nuovo Museo del granito vengono disposti degli schermi su cui delle proiezioni disegnano quadri di un immaginario acquario.

Foto di Piero Gatti


Domus Picta

Cattedrale di Siracusa, Taormina e Messina

Circuito del Mito Attraverso la Sacralità, 2009

Immagini sacre tratte dai mosaici bizantini della Sicilia normanna, dai dipinti di Antonello da Messina e dalle raffigurazioni delle Sante martiri Lucia, Agata e Rosalia, commentate da suggestive musiche, si rifrangono sulle facciate delle cattedrali siciliane.

Promosso dall’Assessorato al Turismo della Regione Sicilia

Foto di Andrea Mudu e Lidia Bolognari


I colori della musica… Armonie dipinte

Sagrato della Chiesa dei SS. Gervaso e Protaso, Baveno

Baveno Festival Umberto Giordano 2009

Nello spazio antistante la chiesa si articola una videoinstallazione ispirata ai colori della musica: una serie di dipinti su cui sono raffigurati personaggi e strumenti musicali dominano l’intera facciata dell’edificio sacro.

Promosso dal Comune di Baveno

Foto di Piero Gatti


Domus Picta… L’incanto della visione

Basilica di San Simpliciano, Milano

Luci di Natale 2008

Il progetto prevede un suggestivo disegno di luci e immagini a tutto campo proiettati sulla facciata del tempio Paleocristiano dedicato alla Vergine. La serie di dipinti sacri con la centralità espressiva della Natalità della Madre, commentate da una colonna sonora, traccia un racconto poetico e invita lo spettatore ad una piacevole riflessione in uno spazio della quotidianità fruito così in una nuova dimensione.Tra i dipinti a soggetto sacro selezionati troviamo alcuni tra i maggiori pittori lombardi e il Bergognone, il cui affresco celebre è all’interno della Basilica di San Simpliciano.

Promosso dal Comune di Milano

Foto di Roberto Mascaroni e Mikell Standbridge


Il Lago di Toscanini

Parco di Villa Fedora, Baveno

Baveno Festival Umberto Giordano 2007

Nel parco che circonda Villa Fedora si articola un percorso di luci e suoni che si conclude sotto un magnifico sughero dove, un’installazione di schermi accoglie le immagini più significative della vita del grande direttore d’orchestra.

Promosso dal Comune di Baveno

Foto di Piero Gatti


Domus Picta… La visione dell’anima

Sagrato della Chiesa dei SS. Gervaso e Protaso, Baveno

Sagrato della Chiesa di San Carlo, Feriolo

Baveno Festival Umberto Giordano 2006

Un suggestivo disegno di luci e di immagini sacre, proiettate sulle facciate delle chiese, tracciano un racconto poetico punteggiato da frammenti musicali che spingono lo spettatore a una piacevole riflessione.

Promosso dal Comune di Baveno

Foto di Piero Gatti